Caricamento...

Gilet

gilet uomo - panciotto

Panciotto uomo -  che passione

Fin dal 1600 si posiziona come un capo ad impatto nello stile maschile. I gentiluomini si fregiavano di questo capo per darsi colore e proteggersi dal freddo. La parola Gilet risale al termine Francese "Giles" ossia Pagliaccio (categoria che utilizzava coloratissimi gilet già in quell'era).

Gilet e tempi moderni

Sono i capi di abbigliamento che più hanno segnato gli anni 80' con un gusto particolare che contraddistingueva la tipologia sociale. Rock, Punk, fino ad uomini in carriera, indossano nei ruggenti anni 80' il Panciotto. Dal jeans alla pelle fino alla seta dei ricchi giovani di wall street...era un capo ad effetto.

Panciotto e Dandismo

Il fenomeno che più valorizzò i Gilet fu il Dandismo, con i suoi mille tessuti ed i suoi colori sgargianti. Lord Brummel ad esempio è uno dei Dandy più influenti del suo tempo ma anche un amante del panciotto uomo, che ostentava come simbolo di eleganza.

Come indossarlo

Oggi sono sempre più visti come un capo elegante, raffinato con un duplice utilizzo e finalità. I panciotti possono essere indossati sia per un look elegante con giacche o sotto abiti, oppure con un denim ed una scarpa stringata classica per tutti i giorni.

Modelli e tessuti

I panciotti si possono dividere principalmente in monopetto e doppiopetto, tutto con la variante legate al tessuto ed al reverse.

Prima di tutto analizziamo il gilet monopetto che può essere abbottonato alto o basso, magari sciallato per dare più visibilità alla cravatta.

Invece il panciotto doppiopetto solitamente ha il reverse tipo bavero giacca, per evidenziare papillon o colletti di camicia importanti.

Ultima particolarità è sicuramente il tessuto che può essere sottile, solitamente negli panciotti da utilizzare con abiti uomo oppure più spesso per abbinamenti con sola camicia o su jeans e t-shirt ad esempio.

Concludendo quale particolarità vi farà notare ed impreziosire l'outfit se non un Gilet???

Ordina per:
Visualizzare prodotti